Percorso

 Tu sei la mia vittoria, non la sconfitta, sei il mio orgoglio, non la vergogna.

 Tu sei il "valore aggiunto"alla nostra famiglia.

 Tu sei colui che, ogni giorno, mi fa capire cosa sia l' "essenziale".

 Mio caro figlio sbagliato, per tutto quello che ogni giorno mi insegni, io ti ringrazio.

 (Dalla "lettera di una madre al suo figlio sbagliato")

 

 
 

Inizio pagina